chirurgia estetica
lifting classico

home > Chirurgia Estetica > Area Donna > Lifting Classico

Chirurgia Estetica

Area Donna

Lifting Classico

I muscoli coinvolti

Il chirurgo interviene sui muscoli facciali che sono “scivolati” verso il basso, sollevandoli e risistemandoli.

Se si deve agire sulla parte superiore del viso (occhi e fronte) per allargare lo sguardo, per alleggerire le palpebre, sollevare le sopracciglia o per distendere la fronte, è necessario risistemare il muscolo frontale e quello orbicolare.

Se c’è l’esigenza di sollevare anche gli zigomi e distendere tutto il volto, si interviene sullo SMAS (Sistema Muscolare Aponeurotico Superficiale), il complesso formato da tessuto fibroso che ricopre la trama dei nervi e i muscoli responsabili della mimica facciale.

Per meglio definire il contorno della mandibola e ringiovanire il collo rilassato e il doppio mento si agisce sui muscoli platisma, che vengono distesi e ancorati in una nuova posizione.

Risultati naturali

Come in ogni intervento di chirurgia, l’obiettivo quello di ottenere un buon risultato senza complicazioni, ma soprattutto con un effetto che deve sembrare naturale, non frutto del bisturi.

Un intervento “invisibile’ è considerato un successo, mentre si cerca di evitare l’effetto “tirato” che quasi modifica le caratteristiche del viso.

 

 

copyright © 2006 Chirurgia Estetica MP Roma | Amaranto Design | Disclamier